La tradizione

La storia del Rossese

I primi cenni sul Rossese risalgono agli antichi Greci e forse ancora prima agli Etruschi.
Notizie più recenti testimoniano come Andrea Doria elesse il Rossese quale vino festivo della sua flotta; anche Napoleone Bonaparte ebbe il piacere di degustarlo, ospite della Marchesa Doria, alla fine del Settecento.
Questi documenti testimoniano come il Rossese abbia radici profonde nella tradizione ligure e come i produttori di oggi siano riusciti a fondere il gusto e il profumo delle uve di Rossese con il sapere di generazioni passate.

 

Liguria

 

Dall’amore per il passato nasce un vino elegante

Ciò che rende unici i vini Maixei è la scelta di vinificare in purezza, solo con uve Rossese di Dolceacqua per i rossi, o uve Vermentino per il bianco. Come nel passato, gli interventi realizzati dai coltivatori della cooperativa sulle viti sono esclusivamente manuali, anche per via delle zone scoscese in cui esse crescono.
I processi di trasformazione del mosto sono minimi ed essenziali per garantire la genuinità e la qualità del prodotto. Il mosto, decantato naturalmente grazie ad un controllo della temperatura, inizia la fermentazione e dopo un periodo di affinamento in acciaio è pronto in primavera a regalare il suo personalissimo bouquet.

 

Dove acquistare

È possibile comprare i vini Maixei direttamente presso il punto vendita della cantina della cooperativa.

 

Cantina Maixei

“Sistemi moderni
per vini autentici”

Credits | Copyright | Privacy | Sitemap | Google+
Agricoltori Riviera dei Fiori Società Cooperativa Agricola
Regione Periane Taggia , IM 18011 Italy
Phone: +39.0184.205015
P.IVA IT00243820081

OCM