Spedizione gratuita in tutta Italia per ordini superiori a 49,90 €
Back to top
Please, assign a menu

Dolceacqua

Dolceacqua, Imperia. “Dove all’ulivo si abbraccia la vite”

Provincia di Imperia. “Dove all’ulivo si abbraccia la vite”

In provincia di Imperia, prima che il mare lasci completamente lo spazio ai territori aspri del Piemonte, c’è una dolce terra di mezzo, punto di passaggio e incontro di più climi e culture.

Dolceacqua si trova in Val Nervia, nell’entroterra imperiese. Bello e ricco di storia, questo borgo raccoglie architettura rurale e raffinati palazzi, testimonianza del suo periodo d’oro seicentesco. Monet ne rimase talmente affascinato che nel 1884 lo dipinse e riportò nei suoi scritti: “Il luogo è superbo, vi è un ponte che è un gioiello di leggerezza”.

L’entroterra del Ponente Ligure è un territorio unico “dove all’ulivo si abbraccia la vite”, come canta Fabrizio De Andrè (Il Sogno di Maria). Offre tanti piccoli borghi, ognuno con il suo carattere, personalità e scorci nascosti. Atmosfere che si gonfiano di mimosa, ginestra e rosmarino a incorniciare le rocce, gli ulivi e le viti. Atmosfere che si ritrovano in un calmo bicchiere di Dolceacqua.

Tutte le zone di produzione di Maixei sono distribuite lungo i pendii scoscesi della Liguria di Ponente che girano attorno a questi borghi e vanno dalla Val Nervia alla Val Verbone. Queste sono ottime terre per lo sviluppo della vite: riparate a settentrione dall’incontro tra Alpi Marittime e Appennino e mitigate a sud dal Mar Ligure, che fa da accumulatore di calore.

L’entroterra del Ponente Ligure è un territorio unico “dove all’ulivo si abbraccia la vite”, come canta Fabrizio De Andrè (Il Sogno di Maria). Offre tanti piccoli borghi, ognuno con il suo carattere, personalità e scorci nascosti. Atmosfere che si gonfiano di mimosa, ginestra e rosmarino a incorniciare le rocce, gli ulivi e le viti. Atmosfere che si ritrovano in un calmo bicchiere di Dolceacqua.

Tutte le zone di produzione di Maixei sono distribuite lungo i pendii scoscesi della Liguria di Ponente che girano attorno a questi borghi e vanno dalla Val Nervia alla Val Verbone. Queste sono ottime terre per lo sviluppo della vite: riparate a settentrione dall’incontro tra Alpi Marittime e Appennino e mitigate a sud dal Mar Ligure, che fa da accumulatore di calore.